Credo fermamente nella politica propositiva, nelle discussioni che portano a un risultato e che creano opportunità concrete per i cittadini.

Rupen Nacaroglu

Nato il 5 luglio 1976 a Lugano

Avvocato titolare del proprio Studio Legale, conduttore radiofonico e organizzatore di eventi. Mi candido perché credo fermamente nella politica propositiva, nelle persone, nella loro voglia di essere ascoltate, nelle discussioni che portano a un risultato e che creano opportunità concrete per i cittadini. Lugano è una città che deve rimanere al passo con i tempi e deve assolutamente ritrovare lo splendore che ne ha caratterizzato il passato. Il futuro è nelle mani dei cittadini e di chi come me vuole rappresentare la loro volontà.

Il futuro inizia oggi

Il futuro del turismo deve per forza iniziare oggi e non è una questione esclusivamente legata alla gestione del prodotto “Lugano Turistica” ma deve trattarsi di un cambiamento importante nella [...]

Obiettivi

1. Maggiori opportunità per il TURISMO
  • Aumento del turismo specializzato: sviluppo delle sinergie con poli d’eccellenza scientifici e culturali per incrementare il turismo congressuale. Creazione di un nuovo polo congressuale. City Manager come coordinatore di tale sviluppo;
  • Maggiore collaborazione con l’economia privata presente sul territorio per l’organizzazione di eventi di largo respiro internazionale, a favore di un maggiore indotto per la ristorazione e per il settore alberghiero. Creazione d’incentivi per l’utilizzo degli spazi pubblici esistenti per le iniziative private;
  • Ripensamento e nuove strategie per il marketing turistico della città, con possibilità di potenziamento (negli obiettivi e importanza di ruolo) di Lugano Turismo.
2. Consolidamento e ampliamento dell’offerta CULTURALE
  • Ampliamento del raggio geografico d’interesse da parte del LAC in particolare verso Italia e il resto della Confederazione. Maggiori mezzi, strategie di marketing per ottenere primi risultati sul corto periodo (organizzazione di eventi all’aperto con target “giovani adulti”) e una pianificazione per degli obiettivi a medio-lungo termine del LAC condivisa da tutti gli stakeholders. Aumento dell’attrattività del LAC come punto d’interesse anche a livello turistico.
  • LAC: Programmazione rivolta anche a grandi artisti internazionali per aumentare la notorietà del polo culturale.
  • Possibilità di sviluppare nuove sinergie con il privato e le relative proposte culturali. Creazione di un fondo cittadino per lo sviluppo delle iniziative culturali già esistenti o nuove.
3. Sviluppo ECONOMICO
  • Creazione e coordinazione da parte dell’autorità cittadina di un fondo d’investimento privato al fine di sviluppare la creazione di nuove imprese ad alto valore aggiunto (high-tech) da insediare nella regione. Possibilità di disporre della figura di un mediatore pubblico per la ricerca di fondi per lo sviluppo delle suddette iniziative. Conseguenze:
    • aumento degli sbocchi e delle opportunità per i giovani formati nel territorio;
    • creazione di posti di lavoro;
    • aumento dell’indotto fiscale;
    • migliori sinergie con le iniziative cantonali e federali simili.
  • Possibilità di avvalersi della figura di un “facilitator” per l’insediamento d’imprese nazionali o internazionali all’interno del circuito economico della città.
4. Revisione e miglioramento della MOBILITÀ
  • Rivedere completamente il Piano viario sulla base di un nuovo studio della viabilità che sia concentrato non solo sulla mobilità ma anche per rimediare all’esclusione del centro città dal circuito stradale urbano rendendolo più facilmente accessibile. Conseguente miglioramento della situazione economica dei piccoli-medi commerci e della vitalità del centro città.
  • Riassegnazione di parcheggi nel centro città: dal 2006 al 2014 sono stati eliminati 650 parcheggi, di cui 190 a favore del PVP. Adattamento al ribasso dei prezzi dei parcheggi.
  • Ampliamento del trasporto pubblico: aumento della copertura delle zone periferiche e negli orari extra-lavorativi.
5. Ridiamo vita al CENTRO CITTÀ

Aumento della densità di popolazione nella città di Lugano e in particolare del circuito urbano mediante:

  • Revisione Piano Regolatore;
  • Abitazioni e commerci a costo sostenibile;
  • Miglioramento della mobilità;
  • Aumentare attrattività di Lugano come possibile trasferimento per i frontalieri
6. Rafforzamento dei servizi forniti dalle ISTITUZIONI
  • Considerati gli effetti delle aggregazioni e le problematiche relative alla mancanza di servizi di prossimità, bisogna puntare su soluzioni innovative legate all’e-government. Tutto ciò per un miglioramento generale dell’efficienza dell’amministrazione, grazie a servizi online e flussi automatizzati e snelli per la gestione della burocrazia.

News